pagina_about

Biografia

Biography

divider

Formazione

Carlomoreno Volpini, nasce a Prato in una famiglia di musicisti, inizia a studiare da giovanissimo con il padre, diplomandosi successivamente al Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze in violino, sotto la guida di L. Gamberini nel 1993.
Contemporaneamente allo svolgersi dell’attività violinistica come professore d’orchestra studia composizione con uno dei massimi esponenti dell’avanguardia musicale, Salvatore Sciarrino, e direzione d’orchestra con Piero Bellugi.

Si diploma brillantemente nel ’99, sempre presso il Conservatorio di Firenze, in composizione sperimentale con Mauro Cardi e in direzione d’orchestra con Alessandro Pinzauti. Negli anni seguenti perfezionerà la direzione del repertorio operistico con D. Renzetti, presso l’Accademia Musicale Pescarese e all’ Accademia Chigiana  con Y. Ahronovitch; sempre all’accademia Chigiana seguirà il Corso di musica da film del maestro Luis Bacalov.

Attività più recenti

Scrive parte delle musiche per lo spettacolo Le avventure della piccola Alice di Manu Lalli, rappresentato a Febbraio 2014 al Teatro Verdi di Firenze con l’Orchestra della Toscana sotto la sua direzione.

Nel Luglio dello stesso anno dirige Histoire du Soldat di I. Stravinsky a San Gimignano a Prato ancora collaborando con  la compagnia Venti Lucenti.

 

Per il “Mix Festival” di Cortona, L’Orchestra della Toscana lo chiama a dirigere Carmen di Bizet nel 2014 e La Cenerentola di Rossini nel 2015 (già Aida di Verdi nel 2013). Queste produzioni verranno riprese negli inverni successivi al Teatro Verdi di Firenze.

Ha scritto le musiche per il documentario di Alessandro Tofanelli Noi i giovani dell’appartamento basato sull’omonimo libro di F. Taylor per Lucca Film Festival – Europa Cinema 2015.

Ha collaborato con gli editori EMMEBI/LOESCHER alla realizzazione di un CD di musiche originali sulla Divina Commedia di Dante Alighieri che verrà pubblicato, unitamente al volume, per il prossimo anno scolastico.

 

Dirige ancora l’ORT in La Traviata di G. Verdi al Teatro Goldoni di Livorno (Novembre 2015).

Nel dicembre 2015 dirige lo spettacolo musicale Al canto al ballo (produzione del Teatro dell’Opera di Firenze, regia di Manu Lalli), per cui ha composto una cospicua parte delle musiche, presso il Teatro dell’Opera di Firenze.

Negli anni precedenti

La collaborazione con l’Orchestra della Toscana inizia già a partire dalla stagione 2002/2003, quando la dirige in A summer day e Pierino e il lupo di Prokfiev, tornandone poi alla direzione negli anni successivi. A partire da quel periodo si susseguono molti debutti nell’opera: La Bohéme di Puccini, Don Giovanni di Mozart e Il barbiere di Siviglia di Rossini, al Teatro Chiesa di Milano e La Traviata di Verdi all’ Estate Fiesolana (2003-2004); Macbeth di Verdi, al Teatro di Vercelli, ancora Traviata al Giardino di Boboli di Firenze, nella stagione di Opera Festival; Pagliacci di Leoncavallo al Teatro di Cascina e Rigoletto di Verdi sempre per la stagione lirica di Opera Festival(2005-2007).

Collabora con molti teatri, nazionali ed internazionali: è due volte al Teatro Municipale di Galatz, Romania, per un concerto lirico e per Tosca di Puccini all’interno del Festival Leonard; in Toscana, presso il Teatro degli Industri di Grosseto, debutta Lucia di Lammermoor di Donizetti e Norma di Bellini.

Nel 2011 dirige La Bohème di Puccini al castello dell’Imperatore a Prato, con l’Orchestra del Festival Pucciniano di Torre del Lago e, a Palermo, presso il Chiostro di S. Anna, dirige il pianista Pietro De Maria con la  Mediterranea Chamber Orchestra. Nel novembre dello stesso anno dirige al Teatro Verdi di Firenze “Omaggio a Rossini“, di Luzzati e Gianini, con l’ Orchestra della Toscana. Nel 2012, ancora al Castello dell’Imperatore a Prato, dirige uno spettacolo operistico dedicato a Puccini: All’alba vincerò, scrittura elaborata sulle opere Bohème, Tosca e Turandot. Nel 2013 collabora con il mimo  Lindsay Kemp per un Pierino e il lupo di Prokofi’ev al teatro Quattro Mori di Livorno; è ideatore e produttore  (con l’Accademia dei Leggieri di San Gimignano) di  una versione scenica dei Carmina Burana di Carl Orff, eseguita a San Gimignano e Pistoia.

Alcune Orchestre italiane e straniere dirette in produzioni liriche e sinfoniche

Orchestra Regionale Toscana, Orchestra del Festival Puccini, Orchestra del Maggio Fiorentino Formazione, Orchestra Sinfonica del Teatro Petruzzelli di Bari, Orchestra Filarmonica di Verona, Camerata Strumentale città di Prato, Orchestra Sinfonica Nazionale Siriana, Orchestra Sinfonica città di Grosseto, Orchestra Filarmonica del Piemonte, Orchestra Sinfonica di Budapest, Orchestra da camera di Krasnoyarsk (Siberia), Orchestra Sinfonica di Sliven (Bulgaria), Orchestra sinfonica di Bacau (Romania) Orchestra sinfonica di Bourgas (Bulgaria), Orchestra dell’ Accademia Siciliana, Orchestra Sinfonica Cajkovskij di Udmutria (Russia).

Attività come compositore e riconoscimenti

E’ vincitore del primo premio assoluto del concorso internazionale di musica da film Mario Nascimbene Award 2013/14.

Ha partecipato come compositore al progetto Omaggio a Luzi con il brano – Castelli d’acqua – su testi dello stesso Luzi, che è stato eseguito presso la Sala del Buonumore del Conservatorio L. Cherubini di Firenze nell’ Aprile del 2000, alla presenza dell’autore.

Nel 2002 risulta vincitore del  secondo premio, al concorso S. Ciani di Siena.

Finalista al concorso F. Evangelisti 2000, con il brano – Rosh  hashanah

E’ vincitore del secondo premio, al concorso di composizione G. da Venosa 1998.

Attività didattica e conferenze

Inizia l’attività di docenza nel 2004 come assistente del M° P. Bellugi al corso di Direzione d’orchestra che teneva annualmente a Firenze e, dal 2005 copre, per alcuni anni, l’incarico di docenza nei corsi principali. Nel Febbraio 2006 viene chiamato ad attivare un Master sulla Direzione d’Orchestra presso la Scuola di Musica “G. Verdi” di Prato, che ripeterà nel 2007 e nel 2008.
E’ docente presso l’ Istituto superiore di studi musicali “R. Franci” di Siena.
Ha collaborato con i Solisti di Fiesole, con i quali ha inciso un CD con il percussionista F. Poli (musiche in prima mondiale di N. Rosauro).
Ha pubblicato testi didattici per la Salatino Edizioni Musicali (2010).

Ha tenuto le seguenti conferenze in Spagna:
Gli Archetipi nei personaggi di Tosca – Madrid, 2008
Il silenzio e la musica – Barcellona, 2008
L’interpretazione musicale – Badalona,2007

Attualmente è impegnato nella stesura di un saggio sull’orchestrazione di Turandot di Giacomo Puccini intitolato Drammaturgia dell’orchestrazione.

Background

Carlomoreno Volpini was born in Prato into a musical family. He began to learn the violin at an early age under  his father’s guidance, then he graduated in violin at the Conservatory Luigi Cherubini  in Florence in 1993 under the teaching of L. Gamberini.

While playing as a violinist in orchestra he began to study composition with one of the most known contemporary composers, Salvatore Sciarrino  and conduction with Piero Bellugi  who will build up his technique specially for symphonic music.

In 1999 he brilliantly graduated both in experimental composition and in conducting at the Conservatory Luigi Cherubini in Florence, respectively under the guide of Mauro Cardi and Alessandro Pinzauti.

He improved his technique in opera conduction under the guide of D.Renzetti, at the Music Academy of Pescara  and at the Chigiana Academy  under the guide of Yuri Ahronovitch.  At the Chigiana Academy, he studied film music composition with Luis Bacalov

Recent events

He composed  a part of the music of the show Le avventure della piccolo Alice by Manu Lalli that has been performed in February 2014 at Teatro Verdi in Florence with Orchestra della Toscana under his conduction. In the Summer of the same year  he conducted Histoire du Soldat by I. Stravinsky in San Gimignano and in Prato, in collaboration with the theatre company Venti Lucenti.

The Orchestra della Toscana called him to conduct Carmen by Bizet in 2014 and La Cenerentola by Rossini in 2015 (Aida by Verdi in 2013) within the ‘Mix Festival’ in Cortona. These productions would be represented during the winter season at the Teatro Verdi in Florence. During this year he also produced, in collaboration with Accademia dei Leggieri in San Gimignano, a stage version of Carmina Burana by Carl Orff performed in San Gimignano and Pistoia.

He composed the music for the documentary-film by Alessandro Tofanelli Noi, I giovani dell’appartamento based on the book by Franca Taylor presented during the Lucca Film Festival-Europa Cinema 2015.

He collaborated with the publishers EMMBI/LOESCHER composing some original music based on Dante Alighieri’s Divine Comedy for a CD  that will be published together with a textbook in 2016.

He conducted again the ORT in La Traviata by Verdi at the Goldoni Theatre in Livorno. In December 2015 he performed at Teatro dell’Opera of Florence, the show Al canto al ballo (production by Teatro dell’Opera of Florence, written by Manu Lalli), for which he composed a large part of the music.

During previous years

The collaboration with Orchestra della Toscana began during the season 2002/2003, when he first conducted it in A summer day and Peter and the wolf by Prokofiev, renewing this meeting in the following years. Beginning since then he had many debuts in opera: La Bohéme by Puccini, Don Giovanni by Mozart and Il barbiere di Siviglia by Rossini at Teatro Chiesa in Milanoand La Traviata by Verdi during the summer festival Estate Fiesolana (2003-2004); Macbeth by Verdi at Teatro of Vercelli, again Traviata at Giardino di Boboli di Firenze at the Opera Festival; Pagliacci by Leoncavallo at Teatro of Cascina and Rigoletto by Verdi again at Opera Festival(2005-2007).

Collaborate with many national and international theatres: he is twice at Teatro Municipale di Galatz, Romania, performing a lyric show and Tosca di Puccini during the Festival Leonard; in Tuscany he debuts Lucia di Lammermoor by Donizetti and Norma by Bellini at Teatro degli Industri in Grosseto.

To enjoy the pleasure of a different kind of musical expressions, he collaborated with the jazz musician Mirko Guerrini  for a special project:  Pan di legno e vin di nuvoli, Tuscan folk standards performed with original arrangement by Mirko Guerrini by the Orchestra Regionale Toscana on the behalf of the Folk Music Festival Sentieri Acustici (Pistoia,2007).

In 2011 he staged la Bohème by Puccini at the Castello dell’Imperatore in Prato with the Orchestra of Puccini’s Festival  of Torre del Lago; in Palermo he performed a concert with with the piano player Pietro De Maria. He worked again with ORT for an Homage to Rossini, a musical cartoon by Luzzati and Gianini.

In 2012 he was again on the stage of Castello dell’Imperatore for a lyric show, All’alba vincerò, performing parts of Bohème, Tosca and Turandot by Puccini. The following year he collaborated with Lindsay Kemp in a Peter and the wolf by Prokofiev at the Teatro Quattro Mori in Livorno.

<i>A brief list of  Orchestras  he collaborated with:</i>

Orchestra Regionale Toscana, Orchestra del Festival Puccini, Orchestra Maggio Fiorentino Formazione, Orchestra sinfonica del Teatro Petruzelli di Bari, Orchestra Filarmonica di Verona, Camerata Strumentale città di Prato, Orchestra Sinfonica Nazionale Siriana, Orchestra Sinfonica città di Grosseto, Orchestra Filarmonica del Piemonte, Orchestra Sinfonica di Budapest, Orchestra da camera di Krasnoyarsk (Siberia), Orchestra Sinfonica di Sliven (Bulgaria), Orchestra sinfonica di Bacau (Romania) Orchestra sinfonica di Bourgas (Bulgaria), Orchestra dell’ Accademia Siciliana, Orchestra Sinfonica Cajkovskij di Udmutria (Russia).

Other works as composer and prizes

He won the first prize in the international competition for film music ‘Mario Nascimbene Award’ 2013/2014.

 

He took part at the celebrations for the florentine poet Mario Luzi, composing the piece Castelli d’acqua, based upon texts by the poet himself, the has been performed at the Conservatory L.Cherubini in Florence in 2000 at the presence of Mario Luzi.

 In 2002 he got the second place in the contest S.Ciani in Siena.

He was a finalist of 2000 F.Evangelisti award with the piece Rosh Hashanah

In 1998 he got the second place in the contest G. da Venosa.

Teaching and conferences

He began teaching in 2004 as an assistant of M° Piero Bellugi for his yearly courses of conducting in Florence, and since 2005 he was the mean teacher for some years.

In 2006 he has been called by the Musical school G.Verdi in Prato for a Master of conducting that will be done also in 2007 and 2008.

He collaborated with Solisti di Fiesole recording a CD with the percussion player Federico Poli (word premiere of N.Rosauro music).

He wrote some school textbooks published by Salatino Edizioni Musicali in 2010.

He is actually teaching at the Musical Institute Rinaldo Franci in Siena.
He gave the following lectures in spain:

The archetypes in Tosca’s players – Madrid 2008.

Silence and music – Barcellona 2008

Musical interpretation – Badalona 2007

He is now working at an essay about the orchestration of Turandot by Puccini entitled Drama’s orchestration.